Dove va la spazzatura

con h 18.00260264.630x360

La Tari, il nuovo nome della tassa sui rifiuti, deve finanziare i costi di raccolta e smaltimento: quali sono gli obiettivi? A che punto è l'Italia?

Con una legge approvata il 2 luglio 2014, il Parlamento europeo ha stabilito che entro il 2030 dovremmo riciclare il 70% dei rifiuti urbani, aumentando del 5% l'attuale limite di legge. Un traguardo che si prospetta impegnativo se si pensa che attualmente, in Europa, solo il 27% dei rifiuti urbani è indirizzato al riciclaggio e il 15% al compostaggio. Il 34% dei rifiuti viene invece smaltito in discarica e il 24% incenerito.

Read more...

I farmaci possono avvelenare i fiumi?

fiume.630x360

Attraverso gli scarichi di casa e la rete fognaria, le sostanze usate per i medicinali e nei prodotti per l'igiene personale finiscono nei fiumi. Ecco le conseguenze.

I farmaci risolvono i nostri problemi di salute, ma sono deleteri per quella degli ecosistemi fluviali. I medicinali utilizzati dall'uomo finiscono nei fiumi in quantità sempre maggiori tramite scarichi fognari, residui agricoli o industriali, e minacciano la sopravvivenza di flora e fauna acquatiche.

Read more...

Il caminetto? Inquina come un diesel

8274931780 9fb614b797 k.630x360

Caminetti e stufe a legna non sono affatto amici dell'ambiente: ecco le linee guida per limitare i danni e avere un focolare il più possibile "green".

Metti una sera d'inverno davanti al caminetto, magari con una bella tazza di cioccolata fumante e qualche biscottino.... A parte la cioccolata e i biscottini che potrebbero incidere negativamente sulla linea, cosa stona in questa immagine così poetica?

Beh, il caminetto acceso, che secondo diversi studi condotti in anni recenti inquina quasi come un diesel: secondo la Direzione regionale dell'ambiente e dell'energia francese (Driee) un caminetto a legna acceso per mezza giornata emetterebbe la stessa quantità di polveri sottili, pm10 in particolare, di un'auto a gasolio che percorre 3.500 km.

Read more...

La seconda vita dell'alluminio

riciclo-alluminio

Riciclare alluminio fa bene all'ambiente e all'economia, e in questo l'Italia è bravissima: è prima in Europa e terza nel mondo per capacità di recupero di questo metallo che diventa poi automobili, caffettiere, occhiali, biciclette...

L'alluminio, come tutti i materiali metallici è facilmente riciclabile per fusione e, mentre nel caso degli altri metalli il recupero è importante, per l'alluminio questa pratica è fondamentale perché riciclabile all'infinito, al 100% e con l'utilizzo del solo 5% di energia elettrica necessaria per la produzione di quello primario.

Read more...

Nei supermercati il 54% delle buste è illegale

3c8d951dd1ae8459aec31afc241995ae

Monitoraggio di Legambiente per valutare il rispetto della legge, ormai in vigore da anni, che mette al bando i sacchetti di plastica. In Campania e Basilicata il record del finto biodegradabile

Sono "fuori legge" più della metà dei sacchetti per la spesa. È questo il risultato della campagna di monitoraggio di Legambiente, effettuata tra fine novembre 2014 e le feste di Natale, per valutare il rispetto della legge, ormai in vigore da anni, che mette al bando i sacchetti non compostabili.

Read more...

3 mm l'anno: il mondo sott'acqua

news clip image003

L'economia dei cambiamenti climatici: il livello dei mari sale di 3 mm l'anno. Servono 50 miliardi l'anno da investire in prevenzione.

La geografia viene ridisegnata dai cambiamenti climatici: non c'è linea di confine che non cambierà a causa dell'innalzamento del livello dei mari. Negli ultimi anni l'allarme è stato lanciato da diversi istituti e organizzazioni, compresa la Banca Mondiale, che in questi giorni rende noti i risultati di uno studio dell'Environmental Research Letters (British Institute of Physics) che proietta la nuova geografia sui Paesi che si affacciano sul mare e su 136 città costiere a rischio, tra cui Napoli. Per i soli interventi di prevenzione, queste città dovrebbero mettere in campo 50 miliardi di dollari l'anno.

Read more...

Lo spreco alimentare fa male (anche) all'ambiente

Spreco Alimentare Fresh Food in Garbage

L'impronta di carbonio del cibo prodotto ma non mangiato, ogni anno, viene stimata in 3,3 miliardi di tonnellate di Co2. Se fosse un Paese sarebbe preceduto soltanto sa Cine e Stati Uniti. Per il Wwf è un dato allarmante, anche dal punto di vista della sicurezza alimentare.

Read more...

Subcategories

Vuoi richiedere i nostri servizi? Hai dubbi sul modo corretto di conferire i rifiuti? Vuoi segnalarci un problema o darci un suggerimento?
Contattaci subito: è facile e gratuito!

JoomShaper